Il castel juval a naturno a merano e dintorni-alto adige
315 giorni di sole
symbol
31°C
20°C
sabato, 30. luglio 2016
315 giorni di sole
symbol31°C

Luoghi d’interesse

A Naturno, dove in un'incantevole chiesetta si nascondono gli affreschi più antichi dell'intera area linguistica tedesca, dove a poca distanza un famoso alpinista estremo ha la sua residenza estiva e da dove si può godere una fantastica vista fino ai luoghi di ritrovamento di Ötzi, i luoghi d'interesse sono numerosi.

Nel centro del paese potrete visitare molte strutture pubbliche, luoghi storici e diverse istituzioni artistiche e culturali. Degne di nota sono la chiesa di S. Procolo e l'omonimo museo con gli affreschi storici e gli scavi dal periodo della peste, Castel Juval di Reinhold Messner, il centro visite del Parco naturale del Gruppo di Tessa e la chiesa parrocchiale di S. Zeno.

Molto affascinanti e ricchi di storia sono inoltre i paesi che circondano Naturno, ossia le frazioni di Cirlano, Tablà e Stava nonchè il comune limitrofo di Plaus.
Ogni località è caratterizzata da un'incantevole chiesetta, che costituisce il centro di ogni paesino. Le chiese conservano splendide pale di altare, dipinti barocchi e a soffitto di artisti locali, nonchè altari a portelli del tardo gotico.

Di particolare interesse è il dipinto sul muro di cinta del cimitero della chiesa di S. Ulrico, a Plaus, su cui l'artista della Val Venosta, Luis Stephan Stecher, ha raffigurato la "Danza macabra di Plaus". In 18 scene l'artista rappresenta la morte, nostra assidua compagna di viaggio. Con colori vivaci e grande forza espressiva, Stecher ha ritratto la mentalità contadina, la storia della Val Venosta, la gioa di vivere e la fede cristiana.

 

L'emblema di Naturno, Castel Naturno, nonchè Castel Tarantsberg (Dornsberg) presso Plaus, non sono visitabili perchè di proprietà privata.

 

Da non perdere sono i Giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano, la mostra sull'Uomo venuto dal ghiaccio all'Archeoparc Senales, "Ötzi" stesso presso il museo archeologico di Bolzano ed i molti castelli, chiostri e musei dei dintorni.

Facebook Google+ Pinterest Twitter